SELNET collabora a progetto di ricerca europeo

SELNET, Società di Distribuzione di energia elettrica di Alperia, lavora insieme a 21 partner provenienti da 9 diversi Paesi Europei al nuovo progetto di ricerca SmartNet. Il progetto verte sul tema cruciale di come ottimizzare lo stoccaggio in rete di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili.

In Europa la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili è in costante crescita, e così anche la sua immissione nella rete elettrica. Ciò comporta grandi cambiamenti non solo per il mercato europeo dell’energia, ma anche nello scambio tra i diversi gestori delle reti elettriche soprattutto per quanto concerne le reti in media tensione e alta tensione. Lo scopo del progetto di ricerca SmartNet è quello di trovare e applicare strumenti e sistemi efficienti per migliorare il coordinamento tra i gestori di rete sia a livello nazionale che europeo. Centrale per il progetto è lo scambio di informazioni per il monitoraggio della rete e per lo sviluppo di servizi ancillari, quali ad esempio il bilanciamento della tensione, la regolazione della frequenza e la gestione delle congestioni della rete.


Il progetto viene finanziato dall’Agenzia esecutiva per l'innovazione e le reti (INEA) della Commissione Europea nell’ambito del programma quadro di ricerca “Horizon 2020”. Al progetto partecipano sia partner industriali che scientifici; oltre a SELNET sono coinvolti l’Università Tecnica della Danimarca, Vodafone (Lussemburgo), Endesa (società energetica spagnola), Terna (il principale operatore di rete in Italia), Sintef Energi As (struttura di ricerca norvegese) e Visto (istituto di ricerca belga). A coordinare il progetto SmartNet è la società Ricerca sul Sistema Energetico RSE ( gestita dalla capogruppo GSE). SmartNet ha preso il via pochi giorni fa e si svilupperà nel corso dei prossimi tre anni.